Servizi 2017-01-27T12:42:59+00:00

Marketing e consulenza per Enti Pubblici

l’attività di definizione e conduzione di interventi di sviluppo del territorio consistono in interventi complessi che si sviluppano attorno alla volontà degli enti pubblici – Regioni, Province o Comuni – di avviare un processo di sviluppo economico complessivo. In questo caso l’azione si sviluppa in varie fasi: dallo studio dell’area alla delimitazione dei prodotti sui quali intervenire, dalla definizione delle azioni da avviare alla progettazione esecutiva di tali attività. Una volta definite le strategie operative, JFC segue operativamente tali interventi, con il proprio supporto tecnico e l’assistenza necessaria.
I piani di marketing territoriale ed i programmi d’area rappresentano, per JFC, una delle aree di maggior attività. Si tratta, nello specifico, di un’attività di consulenza turistica che trova le sue fondamenta nell’analisi del territorio, nell’identificazione delle aree di debolezza e di forza, nella definizione dei prodotti turistici e nella programmazione del loro sviluppo. I programmi di marketing turistici e territoriali rappresentano quindi le linee guida per uno sviluppo armonico del territorio.
L’attività di pianificazione e progettazione dei Distretti Turistici partono dallo studio attento e vissuto del territorio, e si basano in prevalenza su un’attività di ascolto, verifica diretta, meeting e relazioni con gli stakeholders turistici e non solo. I Distretti Turistici, per loro natura, nascono e si sviluppano attorno ad un progetto chiaro, che deve essere in grado di lavorare su tre elementi: il prodotto – ciò che il territorio intende offrire come offerta turistica; il territorio – ciò che di strutturale è necessario avere e mettere a disposizione degli ospiti; la promozione – che consiste nella definizione delle attività promo-commerciali da attivare.
L’assistenza tecnica operativa per l’applicazione di programma turistici consiste nell’affiancamento agli assessorati per la fase di impostazione e successiva implementazione della programmazione. L’attività prevede generalmente l’ottimizzazione della gestione degli uffici informazione, l’affiancamento nello sviluppo esecutivo delle azioni di promo-commercializzazione, la condivisione delle attività da realizzare in sinergia con i privati, le categorie e le associazioni, la programmazione degli eventi e manifestazioni, etc.; il tutto attraverso una consulenza di marketing diretta e personale.
La consulenza d’opera e la gestione di specifici interventi è, in sostanza, un’attività di temporary management, in quanto JFC si prende cura di svolgere operativamente l’attività direzionale, anche affiancando il manager presente. In questo caso l’attività si concentra nel trasferimento delle competenze e conoscenze turistiche e di marketing necessarie per permettere all’ente di programmare correttamente il proprio programma turistico e territoriale.
La definizione di strategie di comunicazione riguarda esclusivamente la consulenza per la corretta attività di comunicazione del prodotto turistico. Si tratta di un’attività che si sviluppa sia internamente – sul territorio e con il territorio, per relazionarsi con gli operatori ed i cittadini, che esternamente – ed in questo caso il target è rappresentato dai potenziali clienti.
La verifica sulla qualità ospitale è essenziale per tutte quelle destinazioni turistiche che intendono controllare il proprio livello ospitale. Infatti l’elemento “qualità” delle strutture ricettive rappresenta, da sempre, un valore differenziale importante per ogni destinazione turistica che intenda conoscere il livello qualitativo del proprio sistema ospitale, al fine di migliorare il posizionamento sul mercato del territorio nel suo complesso. Questa attività, svolta da JFC, permette agli enti di acquisire una chiara visione del livello qualitativo del sistema ospitale e, di conseguenza, di prendere conoscenza dei punti di forza e di debolezza della ricettivo. In tal modo si avrà uno screening sui servizi offerti e sulle specializzazioni verso le quali il sistema ospitale si è indirizzato ed ottenere informazioni su tutta una serie di indicatori qualitativi. La verifica sulla qualità è estremamente utile ai fini del controllo sulla classificazione alberghiera.

Management e formazione

L’assistenza per la fase di start up di un’impresa alberghiera parte, per JFC, sin dalla fase di trasformazione dell’idea in progetto, perché la nostra consulenza permette all’imprenditore di ottenere una struttura in linea non solo con i canoni estetici ma anche con le esigenze operative. Oltre a ciò, l’attività si sviluppa in tutte le fasi che vanno dalla creazione dell’immagine coordinata alla selezione del personale, dall’impianto commerciale alla formazione alle risorse umane, dalla pianificazione della comunicazione al pricing, etc. In sostanza, affianchiamo il manager nella fase di avvio dell’impresa.
La rete relazionale di JFC permette, grazie a rapporti diretti e personali, di cogliere le opportunità esistenti sul territorio, si trattino di finanziamenti come pure di opportunità. La nostra capacità è proprio quella di generare relazioni attive e di mettere tali contatti a disposizione dei nostri clienti, come pure di avviare tali relazioni per specifici interventi su territorio definiti.
JFC ha strutturato una serie di moduli formativi utili per innalzare le competenze delle varie risorse umane impegnate nelle aziende private. Dal front e back office alla room division, dal settore commerciale al food & beverage, sino al breakfast e al MICE, siamo in grado di garantire lo sviluppo di moduli differenziati, variabili per durata e per livello. I corsi di formazione possono inoltre essere sviluppati in maniera personalizzata in base alle esigenze della singola struttura o a quelle dell’aggregazione, sia essa una catena alberghiera, un hotel grouping od un consorzio/cooperativa.
Per gli enti pubblici JFC ha sviluppato alcuni moduli che, sulla base dell’esperienza maturata in oltre vent’anni di esperienza, si sono rilevati quelli di maggior utilità ed interesse. Si tratta di moduli che fanno riferimento all’attività relazionale, quindi rivolti al personale degli uffici iat. Oltre a questi moduli, differenziati per livello e durata, sono stati strutturati moduli formativi per gli staff degli assessorati al turismo e per coloro che si occupano della gestione delle manifestazioni. Altri moduli possono essere impostati in base alle singole esigenze.
In questo ambito JFC segue una linea di assoluta innovazione: i nostri convegni e seminari si trasformano in eventi, in momenti di vera riflessione, sempre con il contributo di esperti, sociologi, testimonial esterni al territorio. Riteniamo infatti che il classico metodo di organizzazione dei convegni non sia più utile per generare interesse e confronto, ma che sia invece indispensabile aprire sempre, anche su argomenti considerati di carattere interno, il confronto con altre esperienze. Contributi diretti, collegamenti, registrazioni video; questi elementi entrano sempre nei nostri convegni o seminari, che vengono guidati con mano esperta in base al punto di arrivo finale.

Consulenza per Aziende Private

L’attività di sviluppo dei Club di Prodotto prende avvio da una valutazione sulle potenzialità di tematizzazione delle offerte turistiche del territorio e nella successiva identificazione dei valori sui quali lavorare. L’intervento di consulenza procede con la definizione degli step operativi per giungere alla strutturazione del Club di Prodotto, nell’analisi del mercato e del target potenziale, nella individuazione degli standard di servizio e nella programmazione operativa. Tutte queste attività vengono svolte in sinergia con gli operatori del territorio che si intendono coinvolgere, e con gli stessi viene definita sia la struttura del Club di Prodotto come pure le azioni promozionali e commerciali da avviare. L’attività si completa con la verifica degli standard indicati dal Club, ai quali ogni aderente deve coerentemente rispondere.
La creazione di sistemi aggregati di imprese è un’attività complessa che riguarda l’intero territorio e non le sole aziende ricettive. I sistemi aggregati nascono dall’esigenza del territorio di sviluppare un comune modello di valorizzazione, e sulla base di tale scelta JFC costruisce il percorso idoneo per raggiungere tale obiettivo. Si tratta di percorsi altamente personalizzati sull’area, che non possono che nascere dalla conoscenza approfondita dell’area, dal dialogo con i referenti territoriali e dalla conseguente costruzione di un programma che si può sviluppare su varie linee: dalle scelte di tipo strutturale a quelle di prodotto, dalle scelte promozionali a quelle commerciali.
L’assistenza al management consiste nell’affiancamento al manager dell’azienda, con l’obiettivo primario di trasferire conoscenze e competenze specifiche. Per i manager che si trovano a gestire strutture turistiche e necessitano di un supporto strategico, JFC è in grado di garantire profili specializzati sia sulla consulenza di carattere generale come pure su specifiche tematiche, anche grazie alla collaborazione in essere con partner nazionali ed internazionali.
L’attività commerciale rappresenta l’anima vera di ogni azienda, ancor più di quelle che operano in ambito turistico. Non si tratta solo di pianificare l’attività secondo precise tempistiche che si differenziano tra il mercato leisure, quello business, etc., ma anche di conoscere in profondità le modalità di conquista del settore dell’intermediazione commerciale e di quello no profit, di saper gestire le relazioni commerciali e la contrattualistica, come pure sapere perfettamente quali sono le occasioni di incontro con il mercato diretto, sia generico che specializzato, etc. Si tratta di un’attività complessa, che passa dalla pianificazione del pricing alla programmazione, dagli strumenti da usare alle azioni da svolgere.
Le aziende turistiche, troppo spesso, nascono e si sviluppano senza una pianificazione di marketing ed una comunicazione programmata, capaci di garantire il raggiungimento del posizionamento desiderato. Il piano di marketing e comunicazione detta invece le linee guida da seguire, e risulta essere lo strumento ideale per tutte quelle aziende che pianificano attentamente – ed in maniera manageriale – il loro business.
Si tratta di un’attività di posizionamento del marchio; il brand è l’immagine stessa dell’azienda, ed una corretta attività in tal senso permette l’innalzamento del valore aziendale. Ciò che appare, ciò che si è in grado di comunicare genera valore prima ancora che interesse all’uso; per questo motivo JFC supporta le aziende che cercano un preciso posizionamento sul mercato turistico, e coloro che desiderano innalzarsi sulla medietà del prodotto turistico nazionale.
Chi meglio del cliente è in grado di dare un giudizio alla qualità del servizio di una struttura ricettiva? Questa attività di consulenza consiste proprio nell’attività di controllo dei servizi e della struttura attraverso il sistema del mistery guest, vale a dire di un consulente che vive la struttura ed usufruisce dei suoi servizi senza che nessun dipendente ne sia a conoscenza. In questa maniera, unendo la “visione” del cliente con “l’esperienza” del consulente esperto la valutazione che emergerà sarà senza dubbio ricca di spunti, indicazioni, suggerimenti.
L’attività commerciale, soprattutto quella più tradizionale – come possono essere gli accordi con i tour operator, la partecipazione alle fiere, etc. – risulta sempre più insoddisfacente per i moderni operatori turistici. L’attività di consulenza aziendale che fornisce JFC punta ad individuare nuovi canali promozionali e di vendita, non convenzionali e sperimentali, che però possono offrire alla struttura opzioni interessanti di diversificazione dei mercati e dei target.
L’attività di formazione e training del personale viene svolta generalmente da JFC a completamento di un’attività più generale di assistenza alle imprese turistiche, in quanto integra e completa un percorso di consulenza strategica. Si tratta di un’azione di formazione che può prendere avvio dalla valutazione delle esigenze di conoscenza delle risorse umane per giungere alla strutturazione di un percorso formativo; un percorso che può avere carattere generale – per tutte le risorse umane impegnate nella struttura – sino a svilupparsi in specifiche attività legate alle figure impiegate nel front desk, nella ristorazione e nel breakfast, nelle camere, nel settore commerciale, etc. JFC imposta, per ogni singola esigenza, il percorso più idoneo ad un rapido apprendimento.
JFC è in grado, anche grazie a collaborazioni e partnership avviate a livello europeo, di verificare l’opportunità o meno di accedere a finanziamenti e di avviare le successive pratiche. L’attività viene svolta affiancando le aziende sia nella fase di predispostone del progetto, di analisi delle fasi attuative e di strutturazione e/o assistenza e nella fase di rendicontazione e verifica finale.

Web e Social

Comunicazione

L’attività di marketing factory consente ad aziende private e ad enti pubblici di mantenere alto il livello di visibilità sui mezzi stampa. Si tratta di azioni che – in maniera indiretta ma con grande forza impattante – permettono l’inserimento delle notizie sui mezzi stampa, grazie ad un’azione parallela e diretta. JFC si occupa infatti di unire, attraverso la propria rete di referenti privilegiati, gli effetti della comunicazione tradizionale – tabellare – con quella relazionale. L’attività, in quanto complessa e sistemica, necessita di un referente locale che, nello stile di JFC, verrà formato e al medesimo referente saranno trasferire le competenze a sviluppare ed a gestire la complessa attività di marketing factory, una volta terminata la consulenza.
Un servizio speciale fornito da JFC è relativo ad una modalità “tailor made” di relazione con i media, ma soprattutto con i lettori/ascoltatori. Si tratta di un’attività che viene svolta attraverso nuovi canali: da un lato i social network (e in particolare Facebook, Flickr, Twitter, Aardvark, Tripwolf, Tripadvisor, Yahoo Answer), dall’altro blog e forum di settore: in sostanza verranno considerati tutti i luoghi dove i navigatori sono soliti esprimere i propri interessi, interagire con altri utenti, porre quesiti e fornire soluzioni. Ai referenti individuati verranno sottoposti dei veri e propri questionari, dialogare con i medesimi, pianificare e promuovere iniziative ed eventi, etc.
L’attività più tradizionale di ufficio stampa e pubbliche relazioni viene svolta da JFC con il supporto della propria rete relazionale, sia sui media più tradizionali come pure su quelli più innovativi. La forza di JFC sta proprio nella capacità di differenziare tale attività – ed i relativi comunicati – sulla base delle esigenze delle testate e dei mezzi, costruendo apposite notizie in linea con i target, i lettori o gli ascoltatori dello specifico mezzo.

Ricerche e analisi del settore turismo

Occorre anche considerare che, negli ultimi anni, l’evoluzione dei consumi turistici, lo sviluppo di nuove formule aggregative, la disgregazione dei referenti interni in ambito turistico ed i nuovi riti dei consumi fanno comprendere come perdano valore vecchi indicatori, come ad esempio la sola analisi dei dati di arrivi e presenze. L’Osservatorio Turistico di JFC utilizza tali dati per l’avvio di un percorso più complesso, che – passando dalla valutazione dei fatturati – si spinge oltre i dati quantitativi, andando ad analizzare elementi qualitativi. Si tratta di indicatori tendenziali che rispondono ad un’esigenza esplicita del mondo imprenditoriale e di quello pubblico, che è quello che risiede nella parola stessa “osservatorio”, cioè “osservare”, e per tale motivo le proposte di attività non forniscono dati ma permettono di guardare e leggere cosa succede.
L’attività di comparazione dei mercati e dei prodotti turistici è, per JFC, un’attività di estrema importanza proprio perché permette di sviluppare analisi e benchmarking oltre il proprio confine amministrativo. La comparazione si sviluppa oltre i dati statistici, ed analizza e confronta i prodotti – il loro valore sui mercati, il posizionamento, l’appeal, etc. – le tendenze – motivazioni di viaggio, attese e desideri, richieste, etc. – ed i mercati – flussi turistici, profilo della clientela, etc. – tra le varie destinazioni a confronto. Possono essere analizzate tra loro sia destinazioni dello stesso territorio regionale come pure dell’area nazionale.
La conoscenza sul livello di posizionamento dei prodotti, e la relativa “mappatura” degli stessi, è utile per ottenere informazioni e suggerimenti utili alla definizione di una corretta politica di prodotto, partendo dalla valutazione dell’appeal del brand complessivo del territorio e delle sue principali destinazioni. I prodotti turistici, infatti, rispondono a precise logiche di mercato e possono, di conseguenza, essere in linea con il mercato come pure fuori mercato. La valutazione dei prodotti attuali serve anche per avere una visione di prospettiva, e ciò è utile al fine di dare una risposta a dinamiche ben precise e alle possibili evoluzioni degli stessi. JFC identifica, con questa attività, i prodotti turistici e la relativa articolazione di offerta, definendone il posizionamento per poi fornire le indicazioni sullo sviluppo dei prodotti emergenti e su eventuali nuovi prodotti che sono in grado di generare nuovo appeal turistico.
Qual è l’immagine turistica di un territorio o di una destinazione? E quella dei prodotti? Con questa attività JFC intende fornire precise indicazioni su come il mercato – operatori dell’intermediazione commerciale e del no profit – ed il cliente finale interpreta una precisa destinazione: cosa ne pensa, che immagine ha, quali elementi collega al territorio, etc. Si tratta di indicatori essenziali non solo per comprendere cosa pensano gli ospiti della destinazione o di un determinato prodotto, ma anche e soprattutto per delineare politiche di riposizionamento dell’immagine o attività di comunicazione per migliorare o modificare l’immagine stessa dell’area, spesso legata a concetti obsoleti.
JFC realizza studi ed analisi, ricerche e valutazioni su specifiche tematiche dell’economia turistica e del leisure. Si tratta di un’attività con la quale si forniscono informazioni ed indicazioni su specifici argomenti, destinazioni o prodotti: dagli studi sui mercati a quelli sui target reali e potenziali;dall’analisi delle potenzialità di incremento della ricettività su un’area all’analisi dei bilanci aziendali per verificare le aree di sofferenza; dalla valutazione sul valore immobiliare di un’aziende ed il suo valore di collocamento sul mercato alla valutazione dei prodotti e del loro inserimento sui mercati, etc. Questa attività si sviluppa in base alle esigenze che manifestano enti o aziende private.
Negli ultimi anni si è persa la conoscenza dei nostri turisti: definire infatti il profilo degli ospiti è un’azione complessa e, fatta eccezione per i dati forniti dagli enti pubblici, che identificano le aree di provenienza degli ospiti, non vi sono altre profilazioni: non solo sul profilo dell’ospite ma anche e soprattutto sulle motivazioni di vacanza, sui desideri degli ospiti, sulle criticità e sui punti di eccellenza che gli stessi riscontrano, etc. I sondaggi di JFC possono svilupparsi con diverse finalità: definire il profilo degli ospiti stranieri – differenziati per nazionalità – o degli ospiti italiani; definire il profilo degli ospiti che frequentano il territorio in determinati periodi dell’anno – in bassa stagione, nei week end, nel periodo di media o alta stagione, in un particolare momento in quanto si volge un evento, etc.; definire il profilo degli ospiti di una località, differenziandoli per periodi; etc.
L’avvio di una nuova impresa turistica necessita di un Business Plan che sappia indicare non solo il posizionamento della struttura stessa ma anche i mercati ed i target. I Business Plan di JFC prendono avvio sempre da un’analisi del territorio di riferimento, dal prodotto che si vuole vendere e dal suo mercato potenziale. Si sviluppa poi nella definizione delle attività commerciali per giungere al piano finanziario, generalmente di valenza quinquennale. Questo strumento rappresenta la “guida” di ogni attività che desideri davvero essere gestita in maniera manageriale.
La fattibilità di un’azienda viene realizzata sviluppando l’analisi su molteplici fattori: analisi dell’area di riferimento e valutazione della location; analisi economica territoriale e valutazione di traffico potenziale; verifica e politiche di pricing dei competitor diretti; indicazioni di mercato e strategie di pricing ideali, con azioni di marketing e commerciali; proiezioni economiche (house profit), etc. Molte aziende si affidano a JFC perché, dopo anni di gestione, non hanno ancora definito un modello di analisi e controllo che garantisca loro l’utile aziendale.

Consulenza per investimenti immobiliari nel turismo

Si tratta, in sostanza, dell’organizzazione di un workshop domanda/offerta che permette di mettere a confronto buyer e seller, generando in tal modo un “sistema relazionale” con il quale si possano – in futuro – sviluppare attività, progetti, affari, etc. Viene organizzata una piazza, all’interno di un’area, con la modalità classica del tavolo di relazione/presentazione, unitamente alla definizione di un’agenda di appuntamenti in base alle richieste di interesse delle aziende partecipanti (sia domanda che offerta).
La valutazione del valore delle strutture, al fine di procedere con la dismissione del bene sul mercato, viene realizzata da JFC in collaborazione con la società Asset Class, con la quale è stato sviluppato un accordo di relazione commerciale.
La ricerca di capitali di sviluppo viene realizzata da JFC in collaborazione con la società Asset Class, con la quale è stato sviluppato un accordo di relazione commerciale.
La pianificazione degli investimenti aziendali viene realizzata da JFC in collaborazione con la società Asset Class, con la quale è stato sviluppato un accordo di relazione commerciale.

Attività di sponsoring – Creazione di eventi

L’attività di sponsoring viene svolta da JFC partendo da una valutazione del territorio e delle possibili aree di intervento, vale a dire dei luoghi, degli eventi e degli strumenti di comunicazione che possono essere di interesse per eventuali sponsor. Viene quindi predisposto un progetto ad hoc per la destinazione, anche con la definizione del sistema incentivante per coloro che sono disponibili a mettere a disposizione spazi e location. A questo punto si sviluppa il modello di coordinamento dell’attività, sia per quanto riguarda la strategia sia per l’approccio con i potenziali sponsor, per poi procedere direttamente o tramite referenti locali od esterni nello sviluppo esecutivo del progetto.
L’attività di comunicazione di una destinazione turistica è strategica per lo sviluppo stesso dell’area e del suo appeal. Per questo motivo l’attività in questione serve a valutare eventuali sponsor interessati a comunicare in parallelo al territorio, e si sviluppa con il contatto e la presentazione, da parte di JFC, delle opportunità offerte dal territorio.
JFC si è specializzata, negli anni, nella definizione e realizzazione di azioni di co-marketing con imprese nazionali ed estere. Questa attività permette – agli enti come pure alle imprese – di sviluppare un’azione congiunta di promo-commercializzazione su canali generalmente non convenzionali. Programmare una o più azioni di co-marketing richiede però piena conoscenza dei sistemi e delle modalità da applicare, come pure serve una perfetta linearità tra i prodotti ed i target.
L’ideazione degli eventi, di per sé complessa, viene svolta da JFC anche in collaborazione con altri soggetti con specifiche esperienze, come pure è capitato di supportare e trasferire conoscenze ed esperienze ad aziende del territorio, seguendole nella loro fase di implementazione del progetto stesso. L’attività di ideazione viene spesso affiancata con una gestione dell’evento stesso; gestione con la quale si punta ad ottimizzare i costi e ad ottenere il massimo risultato possibile.