Turismo del Golf: lo stato dell’arte in Italia

Sembra facile, ma non lo è. Attaccato da tutti i fronti – da chi considera i circoli dei “consumatori inesauribili” di un bene prezioso come l’acqua a chi vede nei golfisti un “clan” di ricchi che consumano il loro tempo al green, sino a chi nota solamente la parte residenziale che circonda i circoli – il turismo del golf rappresenta, in Italia, un’opportunità di sviluppo non ancora ben definita. E, come al solito, mentre noi ragioniamo sul da farsi, in altri parti d’Europa e del mondo corrono veloci e si posizionano come leader nel settore. In sostanza, qual è la relazione esistente tra golf e turismo? Qual è il “panorama” reale del settore. JFC, con questo studio, ha voluto disegnare lo stato dell’arte del turismo del golf, sfatando alcuni miti ma anche verificando come lo stesso golf possa, davvero, rappresentare un’importante opportunità per il turismo.

Per scaricare la ricerca, inserisca i suoi dati:

Il tuo nome (richiesto)

Il tuo cognome (richiesto)

La tua email (richiesto)

2015-04-30T18:34:03+00:00